Perché gli uomini non stirano i pantaloni?

Molti giovani uomini si troveranno probabilmente vestiti in jeans per la maggior parte del tempo. Ma ci saranno occasioni in cui sarà necessario indossare un paio di pantaloni più belli – un colloquio di lavoro, un evento di networking, una funzione religiosa formale e, se si gioca bene le proprie carte, la propria laurea! Un paio di pantaloni ben stirati, non stropicciati, rifiniscono un vestito e ti danno un look deciso e deciso. Un’opzione semplice è quella di far stirare i pantaloni alla lavanderia locale. Ma per un giovane che vuole risparmiare qualche dollaro, o che ha bisogno di tempo, questa è un’abilità importante da conoscere. Imparare a stirare i pantaloni da soli vi renderà più autosufficienti e vi offrirà una comprensione di base dell’abbigliamento che indossate.

1. Paura del danno – Chiamato anche “The Shining” (no, non il libro di Stephen King).  Piuttosto, questo è ciò che accade quando i pantaloni vengono stirati in modo improprio con un’impostazione di calore troppo alta e il ferro da stiro viene spinto ripetutamente sul tessuto.  Il tessuto viene modellato e le trame vengono compresse, ottenendo una lucentezza non porosa che fa sembrare i pantaloni poco costosi e ne riduce la durata.

2. Mancanza di informazioni – Cerca su Google come stirare una camicia e troverai tonnellate di guide e video.  Come stirare i pantaloni?  Non sono molti, e la metà di loro fornisce cattivi consigli!

3. Pensano che nessuno se ne accorga – più della metà dei ragazzi del tuo ufficio non stira i pantaloni o le camicie – chi se ne accorgerà, giusto?  Sbagliato – se hai ambizioni che vanno oltre il lavoro di base, vestiti per la posizione a cui aspiri.

4. Non sono nemmeno sicuri di doverli stirare – in generale, tutti i tipi di pantaloni dovrebbero essere stirati, tranne i pantaloni cargo e i jeans (a meno che non ti piaccia il look occidentale).  Questo è dovuto alla loro natura informale.  I pantaloni di lana dovrebbero essere stirati tra un lavaggio a secco e l’altro quando necessario, ad esempio dopo aver disimballato per un viaggio di lavoro.  La maggior parte dei pantaloni di cotone, come i pantaloni chino, vengono lavati a casa, e dovrebbero essere tirati dall’asciugatrice leggermente umidi. Dovrebbero essere stirati a questo punto per il tempo più facile da stirare.  I pantaloni da abito sintetici sono spesso lavati a secco, anche se questo non è proprio necessario, e dovrebbero essere stirati tra un capo e l’altro, quando compaiono le rughe.

Le istruzioni di stiratura qui sotto lasciano una piega al centro delle gambe dei pantaloni. Per pantaloni più casual come i pantaloni kaki, si consiglia di stirare i pantaloni senza piega.

Cosa ti serve

Asse da stiro

Ferro da stiro

Acqua distillata o purificata

Bottiglia spray (non necessaria se il ferro da stiro ha un ugello spray incorporato)

Pantaloni puliti

Per ulteriori consigli sulle assi da stiro e sulla scelta di un ferro da stiro di qualità – clicca qui per un classico articolo AoM su come stirare una camicia da abito.

Punti importanti

Premere il ferro da stiro (prenderlo e metterlo giù); non spingerlo sui vestiti.

Esaminare i pantaloni per verificare la presenza di macchie e rimuovere le macchie/polvere PRIMA di stirare.  Altrimenti si avrà una macchia permanente.

Il tempo di stiratura non è una scienza esatta – ma la regola dovrebbe essere il poco tempo necessario per eliminare le rughe.  Il vapore aiuta molto.  Comincio con 2 secondi, poi modifico il tempo a seconda dello spessore del tessuto e della reazione alla stiratura.

Assicuratevi che il ferro da stiro sia alla temperatura corretta per i vostri pantaloni.  Per esempio, la lana può essere facilmente danneggiata da un calore eccessivo.  È necessario lasciare raffreddare il ferro da stiro e assicurarsi che sia impostato correttamente quando si stirano i pantaloni dopo aver fatto le camicie (che normalmente sono di cotone e quindi necessitano di una temperatura più alta).  Per questo motivo consiglio sempre di stirare i pantaloni prima di stirare le camicie.

Impostazione del ferro da stiro

Per questo passo si possono seguire per lo più le indicazioni del produttore, ma le basi sono semplici:

  • Riempire il serbatoio dell’acqua se ce n’è uno.
  • Impostare il calore per il tessuto che si sta stirando – utilizzare la guida del ferro da stiro o controllare l’etichetta sui pantaloni per il calore appropriato.
  • Accendere il ferro da stiro e lasciarlo riscaldare prima dell’uso.
  • Se volete un po’ di vapore quando stirate i pantaloni, usate un ferro da stiro a vapore e, se possibile, uno con un ugello che vi permetta di spruzzare l’acqua mentre stirate. Se il ferro da stiro non ha un ugello, tenete a portata di mano un flacone spray per spruzzare i pantaloni davanti al ferro da stiro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *